CCIAA di Taranto
 
 
  
 

 

CCIAA di Taranto - Newsletter

La newsletter settimanale
della Camera di commercio di Taranto
a cura  dell’Area economico – promozionale

Anno 2, Numero 34 del 28 ottobre 2009

Ephemeris
archivio                   commenta                   cancellati                    info                    contatti

FOCUS SU:

FORMAZIONE SUL COMMERCIO ESTERO

Il Consorzio BRIDG€conomies e la Camera di commercio di Taranto, in collaborazione con Studio Del Sorbo, organizzano una serie di moduli formativi di approfondimento sulle tematiche del commercio estero. L’iniziativa, avviata sin dai primi mesi del 2009 con i seminari generali attinenti a strategia e tecnica dell’internazionalizzazione, intende riprendere alcuni degli argomenti di maggiore interesse e complessità al fine di offrire un quadro sempre più particolareggiato degli strumenti utili ad affrontare con competenza e sicurezza i mercati internazionali.

Programmazione

23 Novembre 2009 - dalle ore 9.00 alle 14.00 e dalle 15.00 alle 18.00 - La gestione operativa della Lettera di Credito (8 ore) - docenza Domenico Del Sorbo;
11 Gennaio 2010 - dalle ore 9.00 alle 13.00 - Le garanzie bancarie internazionali - (½ g) - docenza Domenico Del Sorbo e dalle 14.00 alle 18.00  - L’assicurazione dei crediti all’esportazione - docenza Domenico Del Sorbo;
28 gennaio 2010 -  dalle ore 9.00 alle 14.00 e dalle 15.00 alle 18.00 - La gestione operativa ed amministrativa dei trasporti e delle spedizioni internazionali (8 ore) - docenza Fabrizio Ceriello.

La partecipazione è gratuita, previa registrazione.

Info:
BRIDG€CONOMIES e Sportello per l’Internazionalizzazione della Camera di commercio di Taranto
Tel. 0997783074 – 3036

 

 

 

 

Logo CCIAA

LA SETTIMANA DELLA CONCILIAZIONE: BUONA LA RISPOSTA DELL’UTENZA

Spenti i riflettori sulla ‘Settimana nazionale della Conciliazione’ (conclusasi il 24 ottobre scorso), il tradizionale appuntamento autunnale del sistema camerale giunto quest’anno alla sesta edizione, si tirano le somme e si valuta la risposta dell’utenza.
Il feedback per lo Sportello di Conciliazione della Camera di commercio di Taranto è positivo: molti contatti, specie telefonici, per richieste informazioni, un buon numero di casi analizzati, alcuni dei quali sfociati nell’avvio della procedura di conciliazione. Dodici conciliazioni in soli cinque giorni a conferma di come lo strumento della conciliazione si stia gradualmente aprendo un varco culturale tra le imprese, consumatori e professionisti.
Lanciata quest’anno con lo slogan ‘Concilia ed il mondo ti sorride’, l’edizione del 2009 si è caratterizzata per una interessante novità: la gratuità delle conciliazioni –offerte dallo Sportello della Camera di commercio di Taranto- durante la Settimana nazionale. Iniziativa che ha incoraggiato gli utenti a contattare l’Ufficio ed a prendere in considerazione la possibilità di sperimentare il servizio, potendone valutare la convenienza (in termini di rapidità e semplificazione delle procedure) a costo zero.
L’iniziativa, indetta a livello nazionale da Unioncamere, per promuovere la conoscenza del servizio di conciliazione, era aperta alle imprese, ai professionisti ed ai consumatori, anche se la risposta più ampia è venuta dai consulenti, evidentemente i più pronti a recepire i vantaggi rappresentati da questo sistema alternativo di risoluzione extragiudiziale delle controversie ed a rappresentarne l’efficacia ai loro assistiti. L’avvio della procedura non comporta –è bene ricordarlo- l’obbligo di accettare l’invito a conciliare: la controparte può rifiutare e decidere eventualmente di ricorrere in sede giudiziale.
Per avviare la procedura di conciliazione è sufficiente rivolgersi allo Sportello di Conciliazione della Camera di commercio di Taranto presso la Cittadella delle Imprese, dove l’Ufficio offre una serie di indicazioni pratiche sul funzionamento del servizio, i vantaggi del suo utilizzo e le modalità di svolgimento del procedimento, che si rifà al Regolamento nazionale.
I paesi anglosassoni da tempo hanno aperto le porte a questo sistema alternativo di risoluzione delle controversie denominato ADR – Alternative Dispute Resolution- e che si ritiene conduca a buon termine l’80-90% delle pratiche; anche in Italia vi è una crescente attenzione verso la conciliazione e si stanno vagliando percorsi per istituzionalizzarne l’utilizzo, contribuendo così a decongestionare un po’ la lenta macchina della giustizia del Paese.

INFO: Sportello di Conciliazione –Cittadella delle Imprese (V.le Virgilio 152, Taranto - tel. 099 778.3039 fax 099 778.3046 dott. Domenico Carbone) dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 13:00

MONITORAGGIO DELLE TARIFFE E DEI PREZZI
Un progetto per la trasparenza informativa delle imprese e dei consumatori

I costi sostenuti da un’impresa per l’approvvigionamento dell’energia elettrica, per il ciclo idrico e per lo smaltimento dei rifiuti spesso gravano in modo eccessivo sui bilanci aziendali.

In generale le piccole e medie imprese –le PMI- sono le più penalizzate, non essendo strutturate per confrontarsi con il libero mercato dove è possibile individuare operatori (ad esempio nel campo dell’energia elettrica) in grado di garantire forniture a prezzi più bassi.   In tale contesto le Camere di commercio –in quanto soggetti interessati a garantire rapporti corretti tra le imprese e a tutelare gli interessi dei consumatori e degli utenti nell’interesse generale dell’economia- sono oggi chiamate a garantire le condizioni per  promuovere la trasparenza e la circolazione delle informazioni  sui prezzi. Obiettivi dei quali, sotto l’egida di Unioncamere, si farà interprete la Camera di commercio di Taranto, attraverso il progetto “tariffe e prezzi: più trasparenza per imprese e consumatori” . Il progetto camerale, in collaborazione con REF, Ricerche e Consulenze per l’Economia e la Finanza e con il  coordinamento dell’INDIS, Istituto Nazionale Distribuzione e Servizi,  in sintesi può essere  classificato come un “Sistema di monitoraggio delle tariffe e dei prezzi”; esso  è rivolto: alle imprese e ai consorzi; alle associazioni di categorie economiche  che, in rappresentanza degli interessi imprenditoriali, si mostreranno interessate ad avviare percorsi di collaborazione con l’Ente camerale; alle istituzioni locali, regionali e nazionali. Il progetto che si appresta ad entrare, dopo la fase organizzativa, nella sperimentazione vera e propria dell’attività, si concluderà con la valutazione e l’analisi dei risultati attesi e la pubblicazione di un Report.


Documenta WORLDPASS Enterprise Europe Network

Interfidi

Borsa Merci Telematica Unimercatorum



Camera di commercio di Taranto - V.le Virgilio, 152 - 74121 Taranto Cod. Fisc. 80005050739 P.IVA 00413460734
 Visualizza le statistiche