CCIAA di Taranto
 
 
  
 

 

CCIAA di Taranto - Newsletter


 Anno 2, Numero 12

 25 marzo 2009

 

Ephemeris

UNIONCAMERE: la discesa dei prezzi non rilancia i  consumi
" La recente diminuzione del costo della vita non ha ancora avuto effetto sui consumi delle famiglie che hanno continuato ad attenuarsi". Lo ha rilevato il Segretario Generale di Unioncamere, Giuseppe Tripoli... >>>

Dalla Camera:

Marchio Ospitalità Italiana. Il 3 aprile la Camera di commercio consegna gli attestati alle imprese.
La prossima settimana presso la Camera di commercio di Taranto, il Commissario Roberto Falcone consegnerà gli attestati "Ospitalità Italiana" alle imprese turistiche tarantine che, avendo presentato candidatura all’ISNART nell’ambito di apposito bando di concorso, hanno ottenuto l’importante riconoscimento nazionale di qualità.
Scarica la Guida all’Ospitalità Italiana di Qualità 2009.

Tavolo per il turismo di Taranto: rinnovato l’accordo fra Enti e Associazioni
Camera di commercio,  Comune di Taranto, APT, Confcommercio, Confindustria, Assonautica  e Ufficio Diocesano rinnovano il protocollo d’intesa del 2007. La Cciaa quadruplicherà il contributo finanziario...>>>

Focus su:
MUD 2009

Per le dichiarazioni da presentare entro il 30/4/2009, con riferimento all’anno 2008, il modello da utilizzare deve essere presentato con la modulistica, le relative istruzioni e le modalità già utilizzate nel 2008. Restano invariati modulistica cartacea, modalità di trasmissione, soggetti obbligati alla presentazione e diritti di segreteria.
Il modello resta, quindi, quello allegato al decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 24 dicembre 2002, come rettificato con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 22 dicembre 2004, con le relative istruzioni.
Per la compilazione della Dichiarazione Ambientale 2009, presso la Camera di commercio di Taranto è disponibile il relativo software gratuito ed è stato attivato il servizio di trasmissione del M.U.D. in via telematica.
Per maggiori informazioni:
Sezione Ambiente del sito camerale
e http://www.ecocerved.it
Info: dr. Giuseppe Tomai Pitinca, Tel. 099 778 3137
e-mail: giuseppe.tomai@ta.camcom.it

INFO

PEC: area.promozione@ta.legalmail.camcom.it
Centralino: (+39) 099 778 3111
Call Center: 199 172310

COMMERCIO ESTERO: IL RISCHIO DEL CREDITO
DUE NUOVI INCONTRI SEMINARIALI
DEDICATI ALL'EXPORT

Malgrado la recessione, il  numero delle imprese che si interfacciano con i mercati extraeuropei è in forte crescita anche nel Mezzogiorno:  di tutto rispetto il dato dell’export pugliese che  nel 2008 ha registrato un + 11,2% rispetto al 2007, con in testa i settori della  meccanica (+17,3%) e degli alimentari (+14,7%).
Il panorama economico mondiale oggi presenta molte incertezze e condurre affari all’estero può essere più che mai pericoloso se si ha difficoltà di approccio alle prassi internazionali di business. In particolare, la gestione del credito rappresenta nelle transazioni commerciali internazionali uno dei fattori più a rischio. E’ necessario pertanto avere una buona conoscenza degli strumenti finanziari ed assicurativi nel breve e medio termine e delle variabili critiche rappresentate da una serie di elementi che attengono a: l’importo del credito, il paese con il  quale si opera, la tipologia di merce che si tratta, la forza contrattuale dei soggetti contraenti, il livello del cliente. Avere una adeguata  cognizione  di modalità e  tecniche di pagamento, dei meccanismi, dei vantaggi e delle criticità  può contribuire a mettere  al riparo da rischi  difficilmente gestibili per un impresa sana che voglia operare nella legalità.
E’ è proprio in questa direzione che la  Camera di commercio di Taranto, vicina come sempre  alle problematiche delle piccole e medie imprese, da alcuni mesi sta realizzando un intenso  programma di attività finalizzate a  favorire  l’internazionalizzazione delle Pmi locali e a sostenerle nei processi  di acquisizione degli strumenti operativi necessari  all’interscambio con l’estero.
La prossima iniziativa in programma nell’agenda dello Sportello di Internazionalizzazione della Camera di commercio jonica, è un  nuovo percorso formativo (articolato in due moduli di 8 ore l’uno) sull’export management con specifico approfondimento sul credit risk. Il Consorzio BRIDG€conomies Puglia, prezioso alleato  dell’Ente camerale presso cui ha sede per la provincia di Taranto, collaborerà per gli aspetti organizzativi della nuova attività seminariale che sarà affidata agli interventi tecnici degli esperti consulenti dello Studio Del Sorbo: Fabrizio Ceriello e Domenico del Sorbo.
I due incontri seminariali faranno focus sugli aspetti strategici dell’esportazione, nel modulo del  23 aprile prossimo: "Export management: come vendere all’estero", e su quelli finanziari ed assicurativi, il 19 maggio:  "Export credit risk management: come incassare senza rischi".  L’attività seminariale verrà erogata in forma gratuita, previa iscrizione.
Scarica programma e scheda di adesione.
Info: Camera di commercio di Taranto Tel. 099 773. 3036/3074  Fax 099 778 3046
Email: francesca.sanesi@ta.camcom.it; marcella.forte@libero.it

IN CAMERA DI COMMERCIO, IL COMMISSARIO FALCONE INCONTRA TOMMASO BLONDA.

Il neo Commissario della Camera di commercio di Taranto, dr. Roberto Falcone, ha incontrato, presso la sede camerale, il Commissario uscente, dr. Tommaso Blonda.
Il colloquio tra le due autorità, avvenuto il 20 marzo u.s., ha condotto ad un proficuo confronto sulle attività condotte dall’Ente nel corso dell’ultimo anno trascorso e sul ruolo svolto dalla Camera nello sviluppo economico dell’intero territorio provinciale. Immediato, da parte del dr. Falcone, il plauso nei confronti della gestione commissariale che lo ha preceduto condotta in modo efficiente e produttivo. L’eredità camerale ricevuta dal dr. Blonda, secondo quanto esposto dal neo Commissario, è apparsa, infatti, con netta evidenza sana ed efficacemente operativa. Il mancato rinnovo degli Organi e le naturali difficoltà proprie di una fase commissariale sembrano non aver compromesso in alcun modo le capacità operative e progettuali della Camera che, al contrario, hanno conosciuto una significativa accelerazione. Merito questo tanto di una corretta gestione politico - amministrativa, quanto della professionalità e della competenza della struttura tecnica esistente, grazie alla quale la Camera di Taranto continua a proporsi, da diversi anni, come modello di riferimento nell’ambito del sistema camerale italiano.
Lodevole, inoltre, il tentativo di garantire - pur orientandosi verso azioni propositive e di sviluppo - stabilità e solidità all’apparato amministrativo, salvaguardandone, in un’ottica di continuità, l’ottimo stato di fatto, nel tentativo di difendere e proteggere un’impostazione organizzativa mostratasi assolutamente vincente, e restituendo, contestualmente, al territorio jonico una realtà istituzionale pienamente funzionante, coprotagonista dei processi di crescita territoriale e attiva sotto il profilo propositivo e progettuale.
I propositi per il futuro espressi dal nuovo Commissario non possono che perseguire, infine, la direzione tracciata da Blonda: una gestione attenta e diligente ma, allo stesso tempo, lungimirante e innovativa, in grado di consentire, attraverso il prezioso ausilio della compagine dirigenziale e della struttura tecnica flessibile e professionale, il mantenimento della leadership camerale sul territorio.
In ultimo, ma solo per una consequenzialità espositiva, la volontà di attivare, al di là dell’obbligo istituzionale, ogni operazione necessaria ed utile alla maggiore accelerazione delle procedure di rinnovo dell’Organo consiliare della Camera di commercio, di modo che essa ritorni alla sua naturale connotazione organizzativa e amministrativa.

________________________________________________________________________________
a cura della Camera di commercio di Taranto / Area economico - promozionale


Documenta WORLDPASS Enterprise Europe Network

Interfidi

Borsa Merci Telematica Unimercatorum



Camera di commercio di Taranto - V.le Virgilio, 152 - 74121 Taranto Cod. Fisc. 80005050739 P.IVA 00413460734
 Visualizza le statistiche