CCIAA di Taranto
 
 
  
 

 

CCIAA di Taranto - Newsletter


 Anno 2, Numero 17

 13 maggio 2009

 

Ephemeris

Rapporto Unioncamere 2009
Realizzato in occasione della 7° Giornata dell'Economia, il Rapporto è il momento di sintesi delle attività di ricerca svolte in maniera continuativa dal Centro Studi di Unioncamere e dagli uffici studi delle Camere di commercio durante l'anno.
Leggi

Dal Sistema:
GUIDA AL RISPARMIO DI CARBURANTE E ALLE EMISSIONI DI CO2 DELLE AUTOVETTURE DPR 17 FEBBRAIO 2003 N.84.
Questa guida, prevista dalla direttiva europea 1999/94/CE e dal D.P.R. n. 84/2003, è rivolta a fornire ai consumatori una adeguata informazione sui consumi di carburante (nei cicli urbano, extraurbano e misto) delle autovetture nuove in commercio sul mercato italiano e delle loro emissioni di anidride carbonica. La guida e’ realizzata con la collaborazione dei Ministeri dell’Ambiente e dei Trasporti, delle case automobilistiche e di alcune Associazioni di categoria. I rivenditori di automobili devono rendere disponibile, a richiesta del consumatore, copia della guida o renderla consultabile su computer, ai sensi del citato D.P.R.
Scarica la guida

Info: 099 778.3161

Focus su Customer Satisfaction
- Mettiamoci la faccia
Dal 5 maggio scorso gli utenti dell’Area economico - promozionale della Camera di commercio di Taranto possono esprimere il loro giudizio sui servizi ricevuti. Scegliendo una delle tre faccine disponibili sull’apposito touchscreen - verde (in caso di soddisfazione), gialla (in caso di giudizio neutro), e rossa (in caso di insoddisfazione) - l’utente  ‘collaborerà’ con la pubblica amministrazione per migliorare i  servizi offerti.  L’iniziativa "Mettiamoci la Faccia" è stata  lanciata a livello nazionale  con la finalità di coinvolgere il cittadino-cliente a dare un contributo  al miglioramento dei servizi pubblici, indicando in caso di insoddisfazione.

- La Tua opinione è importante, anche sul nostro sito Web..
Su www.camcomtaranto.com puoi esprimere la tua opinione sulla qualità del sito della Camera di commercio di Taranto.

INFO

PEC: area.promozione@ta.legalmail.camcom.it
Centralino: (+39) 099 778 3111
Call Center: 199 172310

PEC RegistroImpreseTaranto
oregistroimprese@ta.legalmail.camcom.it

VII GIORNATA DELL’ECONOMIA "Aiutare le imprese a resistere al prossimo biennio"

Anche quest’anno la Giornata dell’Economia ha rappresentato per la Camera di commercio di Taranto un momento speciale di analisi dello ‘stato di salute’ dell’economia jonica, effettuata attraverso l’osservazione critica dei principali indicatori del livello dello sviluppo provinciale. L’Ente camerale ha  utilizzato questa occasione per offrire al territorio provinciale non solo il consuntivo strutturale del 2008, ma anche - come ha evidenziato il Commissario, Roberto Falcone: <<La testimonianza di un impegno diuturno nella imprescindibile funzione di osservatorio del mondo economico (che è anche prodromo di aggregazione di istanze, di proposte e di risoluzioni).>>
Un articolato set di dati statistici  ed una lettura critica  di quelli più significativi ed indicativi hanno rappresentato le tendenze dell’economia reale, anche se quest’anno, si è scelto di adottare una lettura meno statistica. Si è infatti valutato di approfondire, come ha spiegato il Commissario dell’Ente: <<Solo quegli indicatori che fanno riferimento al periodo 2007-2008, potendo fornire anche alcune anticipazioni sul primo trimestre 2009 a livello provinciale [...] La scelta deriva dall’opportunità di verificare quanto più possibile da vicino l’andamento dell’economia, utilizzando le dinamiche più recenti per monitorare costantemente i fattori di crisi e per arginarli con misura di emergenza e di prospettiva [...] perseguendo con tenacia gli obiettivi della diversificazione produttiva, della crescita della innovazione [...]>>. Veniamo dunque ai dati. Lo scenario delineato come già evidenziato nella  relazione introduttiva del Commissario -e come è poi chiaramente  emerso nell’intervento tecnico di  presentazione del Rapporto annuale dell’Economia a cura  di Francesca Sanesi- è di  un tessuto imprenditoriale colpito dalla crisi ma che, in certa misura, "tiene" meglio delle altre province pugliesi. La presenza della grande impresa continua naturalmente a mantenere elevato il valore aggiunto ed PIL pro capite, anche se la previsione rivela la possibilità di un preoccupante ridimensionamento di questo indicatore.  Per quanto concerne la demografia delle imprese: il saldo tra iscrizioni e cessazioni nel 2008  è negativo, anche se il risultato non è grave come quello registrato nel 2007,  grazie alla migliore natalità delle forme giuridiche più strutturate.  L’export presenta valori negativi (-3,7%) e la bilancia del commercio estero è decisamente squilibrata verso le importazioni, data la composizione prevalentemente siderurgica del commercio con l’estero.  Il dato occupazionale è positivo: nel 2008 non c’è stato incremento della disoccupazione, anche se gli scenari previsionali al 2012  indicano livelli di assunzione molto più bassi rispetto agli anni passati ed un possibile e significativo incremento del tasso di disoccupazione. Fa  riflettere l’aumento straordinario delle ore autorizzate per CIG nei primi tre mesi di quest’anno (+ 404%), situazione su cui è necessario che gli attori economici, sociali ed istituzionali intraprendano  rapidamente azioni utili  a fronteggiare la situazione di emergenza. In questo senso, il tavolo di crisi presso la Prefettura di Taranto, per il quale la Camera svolge il ruolo di segreteria tecnica con specifica competenza per i settori economici. Al di là dei  numeri, vi è un sentimento imprenditoriale che - come ha evidenziato il dott. Falcone- parla di crisi del sistema e delinea  <<un quadro a tinte fosche dove il gap fra i "sommersi" - ed i "salvati" è sempre più ampio. [...] È proprio in quel gap, in quella terribile forbice fra imprese forti - che mantengono il sistema - ed imprese deboli - che soffrono ineluttabilmente degli eventi economici negativi - che le istituzioni pubbliche e gli agenti del mercato, i garanti della legalità ed i rappresentanti degli interessi imprenditoriali e sociali, devono con unitarietà e celerità, inserirsi con il loro apporto di competenza e progettualità. Non possiamo perdere la partita che le nostre imprese a gran voce ci domandano>> Di qui l’appello: <<Aiutarle a resistere al prossimo presumibilmente drammatico biennio, coadiuvandole almeno nel mantenimento dello status quo.>>

Scarica qui tutti i documenti della VII Giornata dell’economia
Rapporto Taranto 2009
Presentazione sintetica del Rapporto Taranto 2009
Relazione del Commissario della Camera di commercio di Taranto, dr. Roberto Falcone
Allegato statistico

________________________________________________________________________________
a cura della Camera di commercio di Taranto / Area economico - promozionale


Documenta WORLDPASS Enterprise Europe Network

Interfidi

Borsa Merci Telematica Unimercatorum



Camera di commercio di Taranto - V.le Virgilio, 152 - 74121 Taranto Cod. Fisc. 80005050739 P.IVA 00413460734
 Visualizza le statistiche