CCIAA di Taranto
 
 
  
 

 

CCIAA di Taranto - Newsletter


 Anno 2, Numero 2

 14 gennaio 2009

 

Ephemeris

Lions Wine 2009
Con il patrocinio di: Associazione Italiana Sommelier, Provincia di Arezzo e Camera di Commercio di Arezzo, Lions Club Arezzo Host e Distretto 108LA (Toscana) indicono la V edizione del prestigioso concorso enologico internazionale. Scadenza per la partecipazione: 15/2/2009 (vini rossi), 15/3/2009 (bianchi).
Info: www.lionswine.org

Dalla Camera:
CAMPUS Salone della nuova agricoltura,
Torino 26 - 29/03/2009.

La manifestazione inserita nel Programma Promozionale Unioncamere Puglia 2009 non ha registrato interesse presso le aziende pugliesi. Pertanto la partecipazione dell’Unione regionale è stata annullata.

"Focus su: Internazionalizzazione Seminario "INDIA: COME E PERCHÈ FARE BUSINESS OGGI NEL MERCATO FUTURO"
Taranto, 22 Gennaio 2009
Cittadella delle Imprese Camera di Commercio di Taranto -
h. 15.00 - 18,00

Programma
Ore 15 Registrazione Partecipanti
Ore 15.15 Saluto della Camera di Commercio di Taranto
Introduzione Dott.ssa Stefania Lo Cascio - Referente ICCI per la Puglia
Ore 15,30 Intervento della Camera di Commercio Indiana per l’Italia
"India: quadro macroeconomico e prospettive di business" "Il supporto di ICCI".
Ore 16,00 "Strumenti giuridici e modalità per agevolare l’ingresso in India. Le SEZ"
Ore 16,45 "Il Sistema bancario indiano: come tutelarsi negli investimenti"
Ore 17,15 Testimonianza di un imprenditore
Ore 17,45 Dibattito
Ore 18,00 Chiusura lavori e B2B
La partecipazione è gratuita. Si richiede la prenotazione

Info: Cciaa Taranto - Dott.ssa Francesca Sanesi
Tel 099 778 3036 Fax 099 778 3046
e.mail: francesca.sanesi@ta.camcom.it
Referente ICCI per la Puglia:
dott.ssa Stefania Lo Cascio
Tel 348 3851033 / 339 7018659 / 099 4590880
e-mail: trustsjournal@gmail.com
Scarica il programma e compila il questionario per l’adesione.

INFO

PEC: area.promozione@ta.legalmail.camcom.it
Centralino: (+39) 099 778 3111
Call Center: 199 172310

"INDIA: COME E PERCHÈ FARE BUSINESS OGGI NEL MERCATO FUTURO"
CITTADELLA DELLE IMPRESE - 22 GENNAIO 2009

La Camera di commercio di Taranto organizza un incontro rivolto alle piccole e medie imprese della provincia jonica interessate a valutare le opportunità offerte dall’India, un paese caratterizzato da un’economia in rapida ascesa. L’iniziativa - rientrante nell’ambito dell’attività di informazione e promozione dei mercati esteri promossa dallo Sportello d’Internazionalizzazione - è realizzata in collaborazione con la Camera di commercio Indiana per l’Italia.
Il Seminario si terrà il 22 gennaio 2009 con inizio alle ore 15,15 alla Cittadella delle Imprese; la partecipazione all’evento è gratuita, i relatori sono a disposizione per eventuali incontri business to business (è necessario prenotare secondo le modalità reperibili nell’area Focus su di questa newsletter).
Notizie economiche generali
Entro il 2050 l’India raggiungerà la crescita economica degli USA, lo afferma una ricerca di PriceWaterhouseCoopers. La scalata dell’Asia all’economia mondiale vedrà in testa Cina ed India, in particolare l’economia indiana crescerà dell’8,5% e raggiungerà il 90% di quella statunitense. Tale possibilità di crescita sarebbe dovuta soprattutto al livello di istruzione della popolazione . Al di là comunque delle previsioni a lungo termine che vedono spostare in Asia il centro mondiale dell’interesse economico, già ora l’India (un enorme paese di oltre 1,1 miliardi di persone) attira l’attenzione di esperti ed osservatori per la sua economia in rapida ascesa. Nonostante i suoi record di secondo paese più popolato e di democrazia più grande del mondo, l’India ha vissuto decenni di stagnazione e crescita a rilento dai quali è uscita negli anni Novanta. Nel 1991, quando furono introdotte le riforme economiche, l’economia indiana è passata a uno stadio superiore della crescita e il paese ha avviato la ripresa, allineandosi maggiormente ai parametri dell’economia globale. Dal 1991, la crescita è stata del 6% annuo circa e negli ultimi 5 anni ha sfiorato il 9%. La crescita dell’India proviene soprattutto dal settore terziario. Negli ultimi tempi, il paese ha vissuto il boom dell’IT- Information Technology, in parte dovuto alla liberalizzazione dell’economia e in parte alle incredibili risorse umane nonché al sistema d’istruzione del paese. In particolare, la forza lavoro estremamente specializzata, rappresenta uno degli elementi di forza dell’India: ogni anno più di 9 mila laureati arrivano al dottorato. La disponibilità di lavoratori specializzati nell’industria del software è passata dai 56.000 degli anni 1990-91 ai 650.000 del 2003 e ha superato i due milioni quest’anno.
Interscambio commerciale
I principali partner commerciali dell’India sono la Cina, gli Emirati Uniti e gli USA. Con l’Italia negli ultimi dieci anni si è registrato un disavanzo crescente; dal 2004 questa tendenza - grazie alla buona performance del nostro export - si è invertita. Nel corso del 2006 le esportazioni italiane hanno registrato un incremento del 29,3, attestandosi a 2,2 miliardi di euro circa. L’andamento dell’export nel 2007 è ancora cresciuto. In termini percentuali l’export segna un +36% contro un +23% dell’import. Le regioni più forti nell’interscambio: Lombardia (33,9% del totale italiano), Veneto (13,5%), Emilia Romagna (11,1%), Toscana (7,7%). Tra le regioni più dinamiche per crescita dell’export in un anno: Puglia (+346,2%), Umbria (+195,9%), Campania (+116,5%). Per crescita dell’import: Basilicata (da 162 mila euro a 2,3 milioni), Molise (+108,6%). Quanto ai generi: macchinari e materiali da trasporto guidano la classifica dell’export (57,3% sul totale esportazioni), seguiti dai prodotti finiti (24,3%) e dai prodotti chimici e connessi (9,1%).

REGISTRO IMPRESE COMUNICA

√ Iscrizione obbligatoria nel Registro delle imprese dell’indirizzo di posta elettronica certificata delle società (d.l. 185/2008)
L’art. 16 c. 6 del decreto legge 185/2008 - entrato in vigore il 29 novembre 2008 - prevede che: "Le imprese costituite in forma societaria sono tenute ad indicare il proprio indirizzo di posta elettronica certificata nella domanda di iscrizione al Registro delle imprese...". La comunicazione al Registro delle imprese, per tutte le società costituite dal 29 novembre 2008 in poi, va assolto nel momento in cui venga chiesta la prima iscrizione della società nel registro stesso, indicando l’indirizzo della casella di posta elettronica certificata nel Mod. S1, riquadro 5 (software Fedra 6.0 o versione equivalente). >>>

Im+√ Firma digitale
Per il rilascio della Firma digitale è necessario che il richiedente disponga di un indirizzo di posta elettronica da comunicare obbligatoriamente in sede di richiesta. Diversamente non sarà possibile procedere alla erogazione del servizio.

√ Pubblicato il calendario delle mostre, fiere e mercati che avranno luogo in provincia di Taranto durante l’anno 2009. >>>

 

________________________________________________________________________________
a cura della Camera di commercio di Taranto / Area economico - promozionale


Documenta WORLDPASS Enterprise Europe Network

Interfidi

Borsa Merci Telematica Unimercatorum



Camera di commercio di Taranto - V.le Virgilio, 152 - 74121 Taranto Cod. Fisc. 80005050739 P.IVA 00413460734
 Visualizza le statistiche