SANZIONI REGISTRO DELLE IMPRESE

L'art. 9, comma 5, della Legge 11 novembre 2011, n.180, “Norme per la tutela della libertà d'impresa. Statuto delle imprese”, ha modificato come segue il testo dell'art. 2630 del Codice Civile:

“Chiunque essendovi tenuto per legge a causa delle funzioni rivestite in una società o in un consorzio, omette di eseguire, nei termini prescritti, denunce, comunicazioni o depositi presso il registro delle imprese, ovvero omette di fornire negli atti, nella corrispondenza e nella rete telematica le informazioni prescritte dall'articolo 2250, primo, secondo, terzo e quarto comma, è punito con la sanzione amministrativa pecuniaria da 103 euro a 1.032 euro. Se la denuncia, la comunicazione o il deposito avvengono nei trenta giorni successivi alla scadenza nei termini prescritti, la sanzione amministrativa pecuniaria è ridotta ad un terzo. Se si tratta di omesso deposito dei bilanci, la sanzione amministrativa pecuniaria è aumentata di un terzo”.

Il nuovo testo, che è entrato in vigore dal 15 novembre 2011, ha comportato una rivisitazione degli importi delle sanzioni dovute per ritardo od omesse denunce al Registro delle Imprese, nei valori e nei termini specificati nella seguente tabella ricognitiva:

SANZIONI DEL REGISTRO DELLE IMPRESE

Omessa esecuzione di denunce, comunicazioni e depositi al Registro delle Imprese

Omesso deposito bilancio
Sanzioni aumentate di un terzo

Entro 30 gg.
dalla scadenza

Oltre 30 gg.
dalla scadenza

Entro 30 gg.
dalla scadenza

Oltre 30 gg.
dalla scadenza

minimo
€ 34,33


massimo
€ 344,00

minimo
€ 103,00


massimo
€ 1.032,00

minimo
€ 45,77


massimo
€ 458,66

minimo
€ 137,33

massimo
€ 1.376,00

Per le denunce, comunicazioni e depositi, iscritti al Registro delle Imprese con il primo giorno di ritardo coincidente o successivo alla data del 15 novembre 2011 si applicheranno gli importi sopra riportati.

Per le denunce, comunicazioni e depositi, il cui ritardo di presentazione al Registro delle Imprese è antecedente o coincidente con la data del 14 novembre 2011, si applicano gli importi previsti dal previgente art.2630 c.c..

Tabella delle violazioni Registro Imprese sino al 14.11.2011

Tabella delle violazioni Registro Imprese dal 15.11.2011

Circolare n.3647/C Ministero dello Sviluppo Economico

Informazioni
- - - - - - - - -
Camera di commercio – Taranto
Registro imprese

P.E.C. cciaa.taranto@ta.legalmail.camcom.it
P.E.C. R.I. registroimprese@ta.legalmail.camcom.it
Telefono   099 778.3111
Fax   099 778.3092
Call center 199 172310 (lunedì-venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e dalle ore 14.00 alle ore 17.00)

aggiornata al 29.12.2011