CCIAA di Taranto
 
  
 


Carnet TIR

Il Carnet TIR è un documento doganale internazionale concepito per agevolare il trasporto di merci su strada senza rottura di carico. Con tale espressione si intende un trasporto tra un ufficio doganale di partenza di un Paese aderente alla Convenzione TIR ed un ufficio doganale di destinazione di un altro Paese firmatario della Convenzione senza controlli doganali intermedi sulle merci trasportate.
Il trasporto dovrà essere effettuato a mezzo di idonei veicoli stradali, autotreni (muniti di certificato di approvazione ai sensi della Convenzione TIR) o contenitori, a condizione che una parte del tragitto tra l´inizio e la fine dell´operazione TIR sia fatta su strada.
Le merci trasportate in Regime TIR su veicoli stradali, autotreni o contenitori piombati non sono, in linea di massima, sottoposte a visita presso gli uffici doganali di passaggio; la visita doganale verrà eseguita unicamente dall´ufficio doganale di partenza e da quello di destinazione finale.
Pertanto, presso gli uffici doganali di passaggio, tali merci non soggiacciono all´obbligo di pagare o di depositare i dazi e le tasse all´importazione o all´esportazione.

Il Carnet può essere utilizzato soltanto per trasporti da o verso paesi extra UE aderenti alla convenzione TIR.

A partire dal giugno 2006, per disposizione dell´IRU di Ginevra, ente che coordina il sistema a livello internazionale, è abilitata al rilascio dei carnet agli operatori soltanto l´Unione italiana delle Camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura (Unioncamere), con sede in Roma.
Le imprese di autotrasporto e quelle che effettuano trasporti in conto proprio, che intendono utilizzare i Carnets TIR per i trasporti internazionali dovranno iscriversi in un apposito Registro istituito presso Unioncamere. Una volta presentata ad Unioncamere la domanda di iscrizione e accertato il possesso dei requisiti necessari, nella cui valutazione interviene anche l'Agenzia delle dogane, l'impresa richiedente sarà chiamata a sottoscrivere una dichiarazione d'impegno e a presentare una garanzia fideiussoria, la cui entità è stabilita da Unioncamere e, quindi, otterà il numero di iscrizione al Registro TIR.
Una volta ottenuta l'iscrizione, l'impresa sarà ammessa al servizio TIR e potrà richiedere i Carnet presso Unioncamere dietro pagamento del relativo costo dei documenti; la consegna avverrà con spedizione all'indirizzo dell'impresa tramite corriere espresso a spese dell´Unione.

Informazioni
- - - - - - - - -
Camera di commercio – Taranto
Commercio estero

dr. Alcide Bruschi
dr. Giuliano De Angelis
dr.ssa Carla Primicerj
Tel. 099 778.3111
Fax: 099 778.3092
E-mail ufficio.estero@ta.camcom.it
P.E.C. cciaa.taranto@ta.legalmail.camcom.it

 

Aggiornata al 15.11.2019  

 

 

Documenta WORLDPASS Enterprise Europe Network

Interfidi

Unimercatorum



Camera di commercio di Taranto - V.le Virgilio, 152 - 74121 Taranto Cod. Fisc. 80005050739 P.IVA 00413460734
 Visualizza le statistiche