LA VERIFICA PERIODICA DEGLI STRUMENTI DI MISURA

Con la Verificazione periodica degli strumenti di misura si accerta nel tempo il mantenimento della loro affidabilità metrologica, finalizzata alla tutela della fede pubblica, nonché l’integrità dei sigilli, anche elettronici o etichette di protezione, previsti dalle norme vigenti.

Il monitoraggio viene eseguito dall’Ufficio metrico, con periodicità stabilita dalla legge, a seconda della tipologia dello strumento ed, in ogni caso, dopo ogni eseguita riparazione, che comporta la rimozione dei sigilli, che tutelano gli organi interni dello stesso.

Gli strumenti di misura devono essere sottoposti a verificazione periodica entro sessanta giorni dall’inizio della loro prima utilizzazione e in seguito secondo la periodicità fissata dalla legge, che decorre dalla data dell’ultima verificazione effettuata.
( D.M. 28 marzo 2000, n. 182)

MetricoDocumentazione:

La verificazione periodica può essere anche eseguita da Laboratori privati, la cui idoneità sia stata verificata dalle Camere di commercio secondo quanto previsto dal Decreto 10 dicembre 2001 che disciplina le modalità per ottenere il riconoscimento ad effettuare verifiche periodiche.

Con il recepimento in Italia della Direttiva MID, la disciplina della verifica periodica cambia per gli strumenti di misura da questa disciplinati.

L'art 19 del D. Lgs 22 del 2 febbraio 2007 prevede che con uno o più decreti siano definite le modalità di esecuzione di controlli successivi degli strumenti MID.

I Decreti del Ministro dello Sviluppo Economico del 18 gennaio 2011, n.31 e 32, hanno definito i criteri per l'esecuzione della verificazione periodica e i criteri per i soggetti incaricati dell'esecuzione della verificazione periodica per i seguenti strumenti:

  • MI – 005 sistemi per la misurazione continua e dinamica di liquidi diversi dall’acqua;
  • MI – 006 strumenti per pesare a funzionamento automatico.

La verifica periodica per tali strumenti è eseguita da laboratori che hanno preventivamente inviato ad Unioncamere la Segnalazione certificata di inizio attività.

In via transitoria – e per un periodo di due anni a decorrere dall'entrata in vigore dei decreti n. 31/2011 e n.32/2011 – anche le Camere di commercio possono eseguire la verifica periodica sugli strumenti MID.

D.M. 28.03.2000 n. 182

Regolamento CCIAA Ta sulla verificazione periodica degli strumenti metrici

Periodicità della verificazione

Richiesta di verifica a domicilio strumenti metrici

Obblighi degli utenti

 

Informazioni
- - - - - - - - -
Camera di commercio – Taranto
Ufficio Metrico

ag. metrico: Angelici Maurizio  (Tel. 099 778 3158)  maurizio.angelici@ta.camcom.it
sig. Galizia Angelo  (Tel. 099 778 3105)  angelo.galizia@ta.camcom.it

Aggiornata al 30/12/2011