MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO: PUBBLICATO BANDO START-UP - LEGGE 46/82 F.I.T

Il D.M. 7 luglio 2009 (pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n. 171 del 25 luglio 2009) mira ad agevolare programmi di sviluppo sperimentale, comprendenti eventualmente anche attività non preponderanti di ricerca industriale, attuati da imprese start up.
Le risorse disponibili per il presente bando sono pari a 35 milioni di Euro a valere sul Fondo Speciale Rotativo per l’Innovazione Tecnologica (FIT). Sono, inoltre, disponibili risorse aggiuntive pari a 20 milioni di euro a valere sul PON Ricerca e Competitività 2007-2013, destinate a programmi per i quali almeno il 75% delle spese ammissibili sia sostenuto da unità produttive dei soggetti beneficiari ubicate nei territori delle regioni dell’obiettivo Convergenza (Campania, Calabria, Puglia, Sicilia).
Possono essere ammessi alle agevolazioni i programmi i cui costi sono non inferiori ad euro 500.000,00 e non superiori ad euro 2.000.000,00. Qualora il programma sia agevolato con le risorse a valere sul PON Ricerca e Competitività 2007-2013, fermo restando quanto previsto al precedente articolo 1, comma 3, le eventuali agevolazioni relative ai costi sostenuti in unità produttive non ubicate nei territori delle regioni dell’obiettivo Convergenza sono concesse a valere sulle risorse del Fondo Speciale Rotativo per l’Innovazione Tecnologica (FIT).
La domanda di agevolazioni potrà essere presentata a partire dal 23 settembre 2009 e sino al 21 gennaio 2010. Il Modulo per la richiesta delle agevolazioni e la Scheda tecnica dovranno essere compilati utilizzando esclusivamente, pena l'invalidità della domanda, lo specifico software predisposto dal Ministero dello Sviluppo Economico, disponibile all'indirizzo: http://www.innovazione.incentivialleimprese.it/Legge46 secondo le istruzioni ivi contenute, allegando, in formato PDF, il Piano di sviluppo del programma e una dichiarazione sostitutiva di atto notorio relativa alle dimensioni dell'impresa. La domanda, in bollo e completa degli allegati previsti, dovrà essere presentata, pena l'invalidità, nei termini sopra indicati, a mezzo raccomandata A/R, al gestore concessionario prescelto tra quelli indicati nell'allegato n. 6 al decreto. Quale data di presentazione della domanda si assumerà la data di spedizione.

Allegato: Decreto del Ministro dello sviluppo economico 7 luglio 2009

 

Informazioni
red
Camera di commercio – Taranto
“i” come impresa

Sportello Camera di Commercio - Regione Puglia

P.E.C.                     cciaa.taranto@ta.legalmail.camcom.it

dr. Giuliano De Angelis       Tel. 099 778 3031                  giuliano.deangelis@ta.camcom.it

Barbara Saltalamacchia       Tel. 099 778 3030                  barbara.saltalamacchia@ta.camcom.it

dr.ssa Egle Cavallo                             Tel. 099 778 3177                  cpa.ta@regione.puglia.it

Fax 099 7783046