BMTI

Formato degli atti da depositare/iscrivere nel Registro delle imprese
- Obbligo del formato PDF/A -

Il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 10 dicembre 2008 (Specifiche tecniche del formato elettronico elaborabile (XBRL) per la presentazione dei bilanci di esercizio e consolidati e di altri atti al registro delle imprese), pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 304 del 31 dicembre 2008, prevede – nelle more della disponibilità o definizione delle relative specifiche tecniche (XBRL e XML) – l’obbligo, già dal 15 gennaio 2009, di allegare alle istanze al Registro delle imprese un documento informatico in formato PDF/A con il contenuto dell’atto.

Al fine di permettere l’acquisizione delle conoscenze tecniche necessarie a convertire e controllare i file in formato PDF/A, l’ufficio del Registro delle imprese di Taranto accetterà, sino al 15 marzo 2009, gli atti da iscrivere/depositare anche in formato diverso.

Pertanto, dal 16 marzo 2009 l’ufficio, nell’ambito dell’attività di verifica della conformità del documento informatico depositato (file) allo standard PDF/A (art. 7 DPCM 10 dicembre 2008), respingerà le istanze di deposito/iscrizione degli atti il cui formato sia diverso dal PDF/A, qualora l’interessato non provveda alla regolarizzazione nel termine assegnato.
I formati PDF, TIFF, TXT rimangono validi soltanto per gli allegati di varia natura (es.: procura “Unioncamere” per la presentazione della pratica, documenti di identità, autorizzazioni, modulistica attività regolamentate, modelli Com., etc.).

Per quanto riguarda gli atti di trasferimento di quote di s.r.l. redatti senza l’intervento del notaio (art. 36, comma 1-bis, legge 6 agosto 2008 n.133) il PDF/A diviene l’unico formato che potrà essere utilizzato.

Il formato PDF/A (regolato dallo standard pubblico ISO 19005-1 Document management – Electronic document file for long-term preservation – part. 1 Uso of PDF 1.4 (PDF/A-1) può essere creato utilizzando diversi strumenti sia di estrazione "open source" e gratuiti - ad esempio:

E’ in linea, in WebTelemaco il servizio on-line gratuito per la verifica degli atti che devono essere depositati al Registro delle imprese in formato PDF/A. Accessibile dall’area Software->Strumenti, è analogo a quello utilizzato dall’Ufficio del Registro delle imprese e permette di sottoporre a verifica qualsiasi atto ottenendo on-line l’esito del controllo. In caso di non conformità al formato PDF/A, il servizio fornisce il dettaglio delle difformità riscontrate.

 


Informazioni


Camera di commercio - Taranto
Registro imprese

P.E.C.
Telefono
Fax
Call centre
 cciaa.taranto@ta.legalmail.camcom.it
 099 778.3111
 099 778.3092
 199 172310 (lunedì-venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 17.00)

Aggiornata al 04.02.2009