CCIAA di Taranto
 
  
 



M.U.D. 2022

 

Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale Serie Generale n. 16 del 21.1.2022 – Supplemento Ordinario n. 4 – il D.P.C.M. del 17 dicembre 2021 " Approvazione del modello unico di dichiarazione ambientale per l’anno 2022".

Il Modello Unico di Dichiarazione ambientale, che sarà utilizzato per le dichiarazioni da presentare nel 2022 con riferimento all’anno precedente, come disposto dalla legge 25 gennaio 1994, n. 70, è articolato in Comunicazioni che devono essere presentate dai soggetti tenuti all’adempimento:

  1. Comunicazione Rifiuti;
  2. Comunicazione Veicoli Fuori Uso;
  3. Comunicazione Imballaggi, composta dalla Sezione Consorzi e dalla Sezione Gestori Rifiuti di imballaggio;
  4. Comunicazione Rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche;
  5. Comunicazione Rifiuti Urbani e raccolti in convenzione;
  6. Comunicazione Produttori di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche.

In base all’articolo 6 comma 2-bis della Legge 25 gennaio 1994 n. 70, il termine per la presentazione del Modello Unico di Dichiarazione ambientale è fissato in centoventi giorni a decorrere dalla data di pubblicazione del D.P.C.M. sulla Gazzetta Ufficiale, e quindi, per quest’anno al 21 maggio 2022.

Il MUD (o comunicazione annuale al catasto dei rifiuti) è un modello attraverso il quale devono essere denunciati i rifiuti prodotti dalle attività economiche, i rifiuti raccolti dal Comune e quelli smaltiti, avviati al recupero, trasportati o intermediati nell’anno precedente la dichiarazione.

Il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 17 dicembre 2021 “Approvazione del modello unico di dichiarazione ambientale per l’anno 2022", pubblicato sul Supplemento Ordinario n. 4 della Gazzetta Ufficiale Serie Generale n. 16 del 21.1.2022, ha sostituito il precedente modello del 2020 utilizzato lo scorso anno, con quello attuale, che dovrà essere utilizzato per le dichiarazioni da presentare entro il 21 maggio 2022, con riferimento all’anno 2021.

Rimangono immutati rispetto al 2021:

  • struttura del modello, articolato in 6 Comunicazioni;
  • soggetti obbligati alla presentazione del MUD, che sono quelli definiti dall’articolo 189, c. 3 del D.lgs. 152/2006, ovvero trasportatori, intermediari senza detenzione, recuperatori, smaltitori, produttori di rifiuti pericolosi, produttori di rifiuti non pericolosi da lavorazioni industriali, artigianali e di trattamento delle scorie con più di 10 dipendenti, Comuni.

Sono state invece apportate alcune modifiche alle informazioni da trasmettere, e in particolare:

  • inserimento nella Sezione Anagrafica di una nuova scheda “Riciclaggio” da compilarsi da parte di tutti i soggetti che effettuano operazioni di preparazione per il riutilizzo e/o riciclaggio finale sui rifiuti urbani e/o rifiuti di imballaggio o su rifiuti derivanti da pretrattamenti di rifiuti urbani e/o rifiuti di imballaggio anche di provenienza non urbana, che producono materie prime seconde, end of waste, prodotti e materiali dall’attività di recupero;
  • tra i soggetti tenuti alla presentazione e compilazione della Comunicazione Rifiuti Urbani sono stati inseriti i soggetti che, per effetto dell’art. 198, comma 2-bis del D.lgs. 152/2006, si occupano della raccolta di rifiuti urbani (art. 183, comma 1, lettera b ter), punto 2) conto terzi presso le utenze non domestiche, che dovranno compilare alcune parti della Comunicazione, in particolare il modulo “RT-non Pub” (rifiuti raccolti al di fuori del servizio urbano di raccolta) allegato alla scheda RU;
  • la scheda “CG-costi di gestione” della Comunicazione Rifiuti Urbani è stata revisionata per garantire una maggiore facilità nella compilazione: in particolare è stata data la possibilità di inserire valori con tre cifre decimali e di inserire valori negativi ad alcune voci;
  • sono state apportate integrazioni alle istruzioni, con particolare riguardo alle indicazioni per la compilazione delle nuove schede implementate e per chiarire meglio la definizione riguardante i rifiuti urbani di cui all’art. 183, comma 1, lettera b ter), punto 2) del D.lgs. 152/2006.

Coloro che si registrino per la prima volta nei siti www.mudtelematico.it, mudsemplificato.ecocerved.it e www.mudcomuni.it, potranno accedere esclusivamente tramite il sistema pubblico di identità digitale (SPID), la Carta d’identità elettronica (CIE) o la Carta nazionale dei servizi (CNS). Chi, invece, sia già in possesso delle credenziali rilasciate negli anni scorsi, anche quest’anno potrà utilizzarle per accedere alle aree riservate dei vari portali.

Nulla è cambiato in merito agli importi e alle modalità di pagamento dei diritti di segreteria.

MUD Semplificato (https://mudsemplificato.ecocerved.it) per l'invio della comunicazione semplificata
MUD Telematico (www.mudtelematico.it) per l'invio delle comunicazioni via telematica
MUD Comuni (www.mudcomuni.it) per la compilazione e l'invio della comunicazione rifiuti urbani


ASSISTENZA

Adempimenti
FAQ

Assistenza telefonica

A partire dal 14.3.2022 è attivo il servizio di assistenza telefonica per informazioni su compilazione e trasmissione del MUD 2022, che risponde al numero 02-22177090, dal lunedì al venerdì, nelle seguenti fasce orarie:
• dal 14.3.2022 al 1.4.2022: ore 9-13
• dal 4.4.2022 al 30.5.2022: ore 9-13/14-17
• dal 1.6.2022 al 17.6.2022: ore 9-13

 

Informazioni
- - - - - - - - -
Camera di commercio – Taranto
Registro imprese

P.E.C. cciaa.taranto@ta.legalmail.camcom.it
P.E.C. R.I. registroimprese@ta.legalmail.camcom.it
email: ambiente@ta.camcom.it
Telefono: 099 778.3111
Call center 199 172310 (lunedì-venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e dalle ore 14.00 alle ore 17.00)
dr. Giuliano De Angelis Tel. 099-778.3031/366-3433465 giuliano.deangelis@ta.camcom.it
dr.ssa Carla Primicerj Tel. 099-778.3032/366-3433466 carla.primicerj@ta.camcom.it

Aggiornata al 09.05.2022  

 

 


Documenta WORLDPASS Enterprise Europe Network

Interfidi

Unimercatorum



Camera di commercio di Taranto - V.le Virgilio, 152 - 74121 Taranto Cod. Fisc. 80005050739 P.IVA 00413460734
 Visualizza le statistiche