La ricerca di anteriorità: consulta le banche dati

Prima di depositare un marchio o un brevetto è opportuno effettuare una specifica ricerca. Attraverso una ricerca marchi, ad esempio, è possibile ottenere tempestivamente risposte ad importanti quesiti inerenti i diritti di protezione già esistenti, come ad esempio:
il marchio da me prescelto è già depositato o registrato? nel qual caso, da quanto tempo, per cosa e da chi?
Così come, prima di investire tempo e denaro in una procedura brevettuale, oppure nella ricerca e sviluppo di un nuovo prodotto, è necessario effettuare un'appropriata ricerca brevettuale. Attraverso l'utilizzo di specifiche banche dati brevettuali si possono evitare doppie realizzazioni ed investimenti errati. Inoltre, le informazioni rilevate possono essere utilizzate per una gestione strategica della propria impresa al fine di determinare lo stato della tecnica, di analizzare la concorrenza ed i trend tecnologici come pure monitorare costantemente alcune tematiche in via di sviluppo. Si deve tener presente, in particolare, che i brevetti sono concessi solo se riguardano una novità. Ciò significa che l'oggetto del brevetto non può far parte dello stato della tecnica, ossia essere già presente o conosciuto in ambito industriale. Pertanto, prima del deposito della domanda di brevetto, non deve esistere a livello mondiale alcuna conoscenza in merito all'oggetto del brevetto che sia stata resa pubblica in qualsivoglia forma (verbalmente, mediante descrizione scritta, utilizzo, esposizione o altra forma).

Banche dati per la ricerca di anteriorità di marchi di impresa

Marchi nazionali (italiani)
Banca dati dell' U.I.B.M. (http://www.uibm.gov.it/dati/)

Marchi internazionali

Madrid express (http://www.wipo.int/ipdl/en/search/madrid/search-struct.jsp)
ROMARIN (http://www.wipo.int/romarin/)

Marchi comunitari

CTM-Online (https://oami.europa.eu/eSearch/)
Banca dati delle imprese italiane
Infoimprese (http://www.infoimprese.it/impr/index.jsp)

CONSIGLI UTILI

PER ESEGUIRE RICERCHE DI MARCHI IN BANCHE DATI GRATUITE

Per capire se un marchio è protetto in Italia è necessario svolgere la ricerca sempre nelle tre principali banche dati dei marchi, ossia:
http://www.uibm.gov.it/dati/
www.wipo.int/romarin
https://oami.europa.eu/eSearch/

Sul territorio italiano hanno validità i marchi italiani, i marchi comunitari (validi in tutta l’UE) ed i marchi internazionali aventi l'Italia fra gli Stati designati.
Per capire, invece, se un marchio è protetto all’estero la ricerca nelle banche dati dei marchi internazionali e comunitari non è sufficiente. In tal caso sarà necessario consultare anche la banca dati nazionale del Paese estero di interesse.
Ad eccezione che per alcuni Paesi, solitamente, queste banche dati non sono accessibili gratuitamente.
Inoltre, è assolutamente utile estendere la ricerca anche nella banca dati delle imprese, per verificare se la dicitura è anche solo semplicemente utilizzata (e quindi non necessariamente registrata) come denominazione sul mercato da una società.
Ogni banca dati è strutturata in modo differente e pertanto anche la ricerca dovrà essere formulata in modo diverso.
A tal proposito, si riportano di seguito alcuni consigli utili:

  • cercare la corretta classificazione dei prodotti e dei servizi per i quali il marchio sarà utilizzato. In tal modo è possibile restringere i risultati ottenuti ed escludere marchi uguali e/o simili registrati per settori differenti e pertanto ininfluenti;
  • non limitare la ricerca all’esatta dicitura che si intende proteggere, ma cercare anche tutte le parole foneticamente simili e confondibili (es. per “ciocolat” cercare anche “chocolat”, “ciokolat” ecc), versioni al plurale o singolare (es. per “valle” cercare anche “valli”), al maschile o femminile (es. per “cioccolato” cercare anche “cioccolata”), come pure diciture scritte unite o staccate (es. per “sanobello” cercare anche “sano bello”);
  • per parole di lingua tedesca contenenti vocali con l’umlaut (metafonia) ovvero “ä”, “ö” ed “ü”, provare anche ad inserire la vocale priva dei puntini, ovvero “a”, “o” ed “u”, come pure la rispettiva traslitterazione fonetica “ae”, “oe” ed “ue” (es. per “Südtirol” cercare anche “Sudtirol” e “Suedtirol”);
  • in presenza di vocali con l’accento, inserire i termini anche senza l’accento;
  • l’utilizzo di termini scritti in maiuscolo o in minuscolo non incide sull’esito della ricerca;
  • utilizzare i caratteri jolly (simboli ?, *) per ottenere varianti ortografiche ed al plurale o singolare, come pure gli operatori booleani (AND, OR, NOT ecc.) per combinare o escludere più parole fra loro, anche se questi simboli non sono efficaci in tutte le banche dati.

La seguente tabella mostra alcuni dei principali caratteri jolly ed operatori booleani utili a raggiungere un risultato di ricerca soddisfacente ma non esaustivo.

*

Sostituisce una qualsiasi stringa di carattere. Es.: cioccolat* – troverà tutti i marchi che contengono parole che iniziano con la radice “cioccolat” e terminano in qualsiasi modo, ovvero cioccolata”, “cioccolato”, “cioccolatini”, ecc.

?

Sostituisce un carattere nella parola, trova i marchi che comprendono un qualsiasi carattere. Es.: st?lla – troverà tutti i marchi che al posto del simbolo ? presentano un qualsiasi carattere, ovvero “stella” e “stalla”.

AND

Trova i marchi che contengono contemporaneamente tutte le parole indicate. Es.: sano AND bello - troverà tutti i marchi che contengono entrambe le parole “sano” e “bello”.

OR

Trova i marchi che contengono almeno una delle parole indicate. Es.: sano OR bello – troverà tutti i marchi che contengono la parola “sano” e tutti quelli che contengono la parola “bello”, anche se non assieme.

NOT

Trova i marchi che contengono la prima parola indicata, ma non la seconda. Es.: sano NOT bello – troverà tutti i marchi che contengono la parola “sano” con esclusione di quelli che contengono anche la parola “bello”.
Si fa presente che le banche dati online ad accesso gratuito non sono aggiornate istantaneamente ed inoltre possono presentare imprecisioni ed errori.
Pertanto, le ricerche effettuate non devono mai essere considerate complete ed esaustive.

Banche dati per la ricerca di anteriorità dei brevetti

Brevetti nazionali
Banca dati dell' U.I.B.M. (http://www.uibm.gov.it/dati/)

Brevetti europei ed internazionali

Espacenet (http://ep.espacenet.com/)
Epoline (http://www.epoline.org/portal/public)
PatentScope (http://www.wipo.int/pctdb/en/)

Banche dati nazionali di altri Paesi

Germania - Depatisnet (http://depatisnet.dpma.de/)
Stati Uniti - USTPO (http://patft.uspto.gov/)
Giappone - PAJ (http://www.ipdl.inpit.go.jp/homepg_e.ipdl)

Informazioni
- - - - - - - - -
Camera di commercio – Taranto
Ufficio Marchi e Brevetti

Responsabile del procedimento
dr. Domenico Carbone   Tel. 099–778.3039   domenico.carbone@ta.camcom.it
dr.ssa Marcella Forte   Tel. 099–778.3074   marcella.forte@ta.camcom.it
dr.ssa Barbara Saltalamacchia   Tel. 099–778.3030   barbara.saltalamacchia@ta.camcom.it

Fax: 099 778.3046

Aggiornata al 05.02.2015